Tutto pronto al Meeting di Primavera edizione 2016 – RINVIATO




ATTENZIONE
Causa condizioni meteo avverse per tutti i giorni dell’evento (per l’ennesimo anno) il Meeting di Primavera è rinviato al 6, 7 e 8 maggio quali uniche date alternative possibili.

Tutto pronto per l’annuale ed oramai tradizionale raduno di aviazione da diporto e sportiva presso l’aeroporto Eleuteri di Castiglione del Lago.
Il 6, 7 e 8 maggio 2016 infatti, si svolgerà la sedicesimo edizione del Meeting di Primavera 2016, una vera e propria “festa dei piloti” e degli appassionati degli sport del volo, organizzata dall’Aero Club Trasimeno in collaborazione con il Comune di Castiglione del Lago.
Il “Meeting di Primavera” nasce con l’intenzione di offrire un luog o di incontro, di aggiornamento e scambio di esperienze per i piloti e gli appassionati di tutti gli sport del volo che si attendono anche quest’anno numerosi, sia perché il raduno è il primo della stagione ed oramai tra i più importanti del settore in Europa ma anche perché favoriti dal la centralità geografica di Castiglione del Lago e dalla esistenza della aviosuperficie all’interno dello storico aeroporto Eleuteri, che consente di arrivare facilmente in volo in uno spettacolare ed invidiabile scenario naturalistico ed ambientale.

Lo scopo della iniziativa è anche quello di promuovere tutti gli sport legati al volo, sempre più numerosi ed appassionanti, esercitati con le diverse tipologie di aeromobili o con il paracadute, con il parapendio o il deltaplano, con il paramotore o la mongolfiera. Macchine o apparati che saranno tutti presenti e visibili nei numerosi stand che le ditte costruttrici annualmente predispongono insieme a quelli che offrono componenti, accessori, abbigliamento, gioco ecc. e che andranno a comporre la “fiera internazionale di velivoli e attrezzature per il volo”, ulteriore iniziativa all’interno dello stesso “Meeting di Primavera”.
Per i piloti si terranno anche corsi e seminari di sicurezza volo e per tutto il pubblico sarà allestita una mostra fotografica e di reperti sulla storia dell’aeroporto nella seconda guerra mondiale.
Sarà come sempre nutrita anche la rappresentanza dei vari corpi dello Stato, i quali, pur falcidiati nella disponibilità di risorse dalla “spending revue” non faranno mancare i loro stand, a cominciare dalla Aeronautica Militare con la Rivista Aeronautica, passando per l’Aviazione dell’Esercito fino alla Polizia di Stato, alla Guardia di Finanza ed alla Protezione civile.
Ma il “Meeting di Primavera” è rivolto anche al pubblico generico, a tutti coloro che il volo non lo conoscono o non l’hanno ancora incontrato, con particolare attenzione nei confronti dei giovani, con l’intenzione di farli avvicinare ad un settore ed agli sport ad esso collegati, falsamente inteso come quasi irraggiungibile e riservato solamente ai ricchi.
In realtà, grazie agli ultraleggeri e ad altri velivoli “basici”, il volo oramai è accessibile a tutti e volare, oltre ad essere la realizzazione del “sogno” atavico dell’uomo e quindi una cosa meravigliosa di per se, consente, per apprenderne i rudimenti e per esercitarlo, di acquisireanche i fondamenti di metodoe disciplina tesia favorire rigore mentale e di comportamento, così utili in una società spesso effimera e superficiale.
Molte e variegate sono le attrazioni che offre il raduno, dalla possibilità di avvicinarsi e “visionare” i velivoli magari utilizzando la mitica e gratuita “navetta del Meeting”, alla possibilità di provare un volo virtuale o di ammirare le dimostrazioni in volo dei mezzi effettuate da parte delle aziende costruttrici, fino alla possibilità di provare l’ebbrezza di un vero volo, a bordo di un aereo o un elicottero.
Il tutto condito all’insegna della goliardia e del divertimento, dalle demenziali attrazioni serali per allietare quanti decidono di fermarsi anche a cena nell’apposito ristorante predisposto dalla organizzazione, agli annuali e ricercati gadget di benvenuto che l’organizzazione stessa predispone gratuitamente per tutti i piloti che arrivano in volo, fino alla assoluta novità di questa edizione che sarà il tentativo di volo di un curioso quanto improbabi le “apparecchio” denominato “Farfallo”.
Il risultato non è prevedibile e per sapere cosa accadrà non resta che essere presenti al “Meeting di Primavera” 2016