Cielo e Volo 2015




L’aviosuperficie Guglielmo Zamboni ospiterà Cielo e Volo 2015 il 13-14 Giugno 2015. Cielo e Volo e’ il vero appuntamento commerciale organizzato in Italia che è giunto alla sua 26° edizione. Il visitatore potra’ contattare la maggioranza dei produttori ed importatori italiani che operano nel campo ULM e AG. I velivoli, durante l’arco delle due giornate, saranno presentati in volo dai piloti ufficiali delle Case costruttrici o importatrici. L’esposizione e’ all’interno degli hangar per l’accessoristica e all’esterno, lungo la pista, per i velivoli.

E’ possibile arrivare in auto ed in volo, a qualsiasi ora, rispettando le semplici regole che trovate pubblicate. Da quest’anno la pista in uso per decolli ed atterraggi sarà quella con fondo in asfalto. Lunga 800 metri permette di operare anche con pioggia. Per gli elicotteri sara’ segnalata una apposita aerea posta a nord. Il parcheggio auto puo’ contenere mille automezzi mentre le aree per la sosta dei velivoli può arrivare fino a 400 mezzi.

Cielo e Volo 2015 é un appuntamento commerciale per gli amanti del volo ultraleggero e dell’aviazione in generale. Nel 2008 l’aviosuperficie (ex Aerdelta) ha cambiato proprietario: ora è della Skyline srl con amministratore unico il dott. Gianni Zamboni che ha cambiato nome all’aviosuperficie in memoria del figlio deceduto in un tragico incidente aereo: ora si chiama Aviosuperficie di Ozzano Guglielmo Zamboni.

L’aviosuperficie si presenta con tutti i lavori di ristrutturazione completati: particolarmente apprezzata da tutti coloro che arrivano in volo durante l’intero anno è la possibilità di disporre sia di benzina super che Avgas 100LL erogato 24 ore su 24 con servizio self-service e pagamento tramite bancomat o contanti.
 Questo servizio, attivo anche durante Cielo e Volo 2015 permetterà al pilota di rifornire velocemente e facilmente il suo velivolo.

La pista in uso nel 2015 sarà quella in asfalto. Lunga 850 metri permette decolli e atterraggi anche con la pioggia.

Il grande parcheggio sulla sinistra dell’ingresso del pubblico è da due anni lasciato a prato ed è particolarmente curato per permettere un agevole movimento dei velivoli: il parcheggio è in grado di accogliere 300 velivoli. L’organizzazione comunque raccomanda la massima attenzione nel rullaggio e raccomanda il movimento degli aerei a mano oppure farvi precedere da un aiutante che faccia strada nel controllare la presenza di eventuali avallamenti del terreno.

Possibilità di parcheggio per centinaia auto nell’area a destra dell’ingresso.

Negli stand allestiti all’interno degli hangar, le Aziende espongono materiali aeronautici, accessori, motori, eliche, GPS, strumenti aeronautici, libri specializzati, carte aeronautiche e tutti quello che fa aviazione. All’esterno, lungo la pista, sono allestite le aree di sosta per gli ULM in esposizione.

La ristorazione è curata da una azienda specializzata che predispone un ristorante a self service e una paninoteca.

Aviosuperficie di Ozzano Guglielmo Zamboni
Via Sabbionara, 5 Loc. Ponte Rizzoli, Ozzano dell’Emilia – Bologna
Coordinate sessagesimali: 44°28’30″N 11°32’29″E

DISCIPLINARE PER CHI ARRIVA IN VOLO AD OZZANO-AVIOSUPERFICIE GUGLIELMO ZAMBONI IN OCCASIONE DI CIELO E VOLO 2015: COMUNICAZIONI RADIO E CIRCUITO

Ozzano383

Frequenza radio in uso: 128.45 Coordinate: 44° 28′ 30” N – 11° 32′ 30” E.
Chiamate Ozzano via radio solo in caso di necessità: troppi sono gli arrivi con impossibilità di rispondere a tutti.
seguite la procedura che riportiamo, rimanendo in ascolto senza MAI intervenire (a meno che non abbiate un valido motivo per farlo)
le informazioni fanno riferimento alla carta PADOVA VFR AREA – AIP ENR 6.3-5
Procedure di avvicinamento:
I velivoli in avvicinamento dovranno mantenersi fuori dal CTR di Bologna, rispettando rigorosamente le seguenti rotte d’ingresso.

Provenienti da Nord e da Ovest 
Seguire la direttrice S. Martino – Medicina (per non entrare nel CTR di Bologna) per un successivo sottovento sinistro per la pista 03.

Provenienti da Nord-Est
Seguire la direttrice Argenta-Medicina, per un successivo sottovento *sinistro per pista 03.

Provenienti da Sud e da Sud-Ovest
Seguire la direttrice Pianoro – Castel s. Pietro, Medicina per un successivo sottovento sinistro per la pista 03.

Provenienti da Est e da Sud-Est
Seguire la direttrice Castel San Pietro, Medicina, per un successivo sottovento sinistro per pista 03.

Una volta entrati in un lungo sottovento, mantenete TASSATIVAMENTE una distanza di 800/1000 mt. compresa tra voi e l’asse pista, in quanto si svolgono le esibizioni dei velivoli delle Aziende presenti alla manifestazione, con cadenza continua per l’intera giornata.

Vi troverete in fila indiana per l’atterraggio: mantenete una distanza di 500/600 metri da chi vi precede e dovrete per quanto possibile mantenere una velocità di circa 100 Km orari. Aspettatevi di dover prolungare il sottovento ben oltre l’autostrada A14.

NB. Nel caso la direzione del vento NON permetta l’atterraggio per la 03 (situazione rarissima) è necessario usare la 21: in questo caso dovrete dirigervi all’atterraggio, una volta in vista dell’aviosuperficie Guglielmo Zamboni, allineandovi con il velivolo che vi precede e mantenendo sempre una distanza di 500/600 metri. In caso di riattaccata, seguite il circuito sinistro.

QUANDO SIETE IN CIRCUITO:
non anticipate la virata base (è vietato) per non tagliare la strada ai velivoli in fase di atterraggio
l’addetto alla torre darà in continuazione indicazioni sul circuito e sulla procedura da seguire, fornendo eventuali suggerimenti ai velivoli in finale
fate molta attenzione ai velivoli con velocità di avvicinamento più alta o più bassa della media (che stimiamo in 115/120 km/h) che potrete incrociare in circuito (invitiamo comunque questi ultimi ad arrivare entro le ore 9,00: vedi note sotto). Non dovrebbero esservene, ma purtroppo vi è sempre qualche indisciplinato!
ribadiamo che dovrete, in finale, mantenere una distanza di 500/600 metri che vi permetta una riattaccata in caso di un qualsiasi problema di chi vi precede.
una volta atterrati non arrestate immediatamente la corsa, ma portatevi con un veloce rullaggio, verso la fine pista per evitare che, in caso di vostri problemi nel liberare la pista stessa, provochiate difficoltà al velivolo che vi segue
una volta arrestata la corsa di atterraggio, liberate velocemente la pista e seguite il FOLLOW ME che vi porterà al parcheggio che e’ in testata 03.
ridecollate velocemente se vi viene ordinato dalla torre. In questo caso proseguite in asse pista per almeno 2 km per poi virare a sinistra e riportarvi nel traffico in avvicinamento
l’area di parcheggio dei velivoli e’ in grado di contenere centinaia di mezzi: nel rullare al parcheggio procedete con la massima attenzione e a bassa velocità utilizzando il raccordo in asfalto che è a sinistra, in caso di atterraggio dalla 03 e a destra in caso di utilizzo della 21. in caso riteniate che le asperità del terreno dell’area di parcheggio possano causare danni all’ULM, siete invitati a muovere il velivolo a mano: l’organizzazione non é responsabile di eventuali danni.
CONSIGLIO PER LA SICUREZZA DI TUTTI: i velivoli che non sono in grado di mantenere una velocità di avvicinamento finale che stimiamo in 115/120 km/h (in particolare i deltamotore e i velivoli AG) sono invitati a raggiungere l’aviosuperficie prima delle ore 9,00, incontrando così un traffico meno intenso.

Chi non é dotato di radio dovrà semplicemente seguire la procedura sopra descritta: consigliamo però di arrivare prima delle ore 9,00.

CONCLUSIONE: silenzio in cuffia, molta attenzione e rispetto delle distanze con il velivolo che precede e rispetto del circuito.

PER ARRIVARE IN AUTO
L’aviosuperficie é a circa 10 km dall’uscita della Tangenziale di Bologna (uscita S.LAZZARO) in via Sabbionara 5, comune di Ozzano Emilia. Il parcheggio è all’interno dell’Aviosuperficie ed è compreso nel prezzo del biglietto d’ingresso.

Provenienza Milano, Padova e Firenze:
uscire dall’autostrada a Bologna-Tangenziale e prendere direzione Ancona e percorrerla tutta: 100 metri prima del casello per Ancona (termine della tangenziale) tenersi a destra e continuare sulla Complanare per Idice e al termine (dopo 8 km) svoltare, alla rotonda, a destra e seguire per Medicina per 3 km e poi svoltare a sinistra per via Sabbionara: 2 km e siete arrivati.

Provenienza Ancona:
uscire a Castel S. Pietro Terme, svoltare a destra direzione Medicina; dopo 2 km. , alla rampa, uscite svoltando a destra direzione S. Lazzaro-Bologna: troverete una rotonda: seguire sempre per S.Lazzaro-Bologna (via Stradelli Guelfi) Dopo 8 km svoltare a destra per via Sabbionara: 2 km e siete arrivati.

CON MEZZI PUBBLICI
L’aviosuperficie non si raggiunge facilmente con i mezzi pubblici: bisogna percorrere a piedi circa 5 Km; Per chi non si spaventa, una volta arrivati in treno alla stazione FF.SS, andare alla stazione Autocorriere (a 200 mt a sinistra) e prendere l’autobus che va ad Imola (uno ogni ora, la domenica partenze dalle 7,15) e scendere ad Osteria Grande, poi avviarsi a piedi. É facile comunque fare autostop.