Nuovo ultraleggero Risen prodotto da Swiss Excellence Airplanes




Si sono conclusi con successo i collaudi funzionali di volo del nuovo ultraleggero Risen prodotto da Swiss Excellence Airplanes, Sea, società svizzera del cantone Ticino. Le prestazioni del velivolo aprono nuovi scenari per l’aviazione privata. Sia sportiva sia professionale. Un ultraleggero. Ma che con gli ultraleggeri tradizionali condivide solo l’omologazione e i consumi proponendo standard di abitabilità e performance superiori a quelli di molti aerei operanti nell’ambito dell’aviazione generale. Queste, molto in sintesi, le credenziali con le quali il prossimo 15 aprile si presenterà ad Aero Friedrichshafen il nuovo ultraleggero “Risen”, prodotto da Swiss Excellence Airplanes, in acronimo Sae”, una società Svizzera del cantone Ticino.
Va subito precisato che, a differenza di altre creazioni similari, “Risen” non arriverà a Friedrichshafen in forma prototipale, ma nella sua versione definitiva, rappresentata dal primo esemplare entrato in produzione dopo tre anni di collaudi effettuati con successo sul primo prototipo. Un velivolo disponibile da subito sul mercato quindi e pronto per una commercializzazione che non guarderà solo al volo sportivo, ma anche a eventuali esigenze di mobilità di tipo professionale.

Ciò grazie al fatto che Risen, in qualità di ultraleggero, può essere condotto senza dover possedere la licenza di pilota privato e con il solo “Attestato per il volo da diporto sportivo”, documento molto più facile a conseguirsi della licenza e meno “severo” in termini di requisiti psicofisici.
Grazie a tale documento è però possibile disporre di un vero aereo, capace di superare i 300 chilometri l’ora di velocità massima in volo orizzontale, di volare per quasi duemila chilometri, se operante al 50 per cento della potenza motore, e giovandosi di consumi che possono scendere fino a 30 chilometri per litro di normale benzina verde. Il tutto abbinato a un rateo di salita che, al 90 per cento della potenza massima disponibile, è superiore ai sette metri e mezzo per secondo.
Da vero aereo poi la possibilità di trasportare anche un eventuale passeggero in una cabina ampia, riscaldabile ed estremamente lussuosa in termini di finiture. “Risen” nasce in effetti rivolgendosi all’utenza di fascia alta e quindi si propone con dotazioni full optional e dettagli costruttivi all’altezza delle prestazioni. Di serie, per esempio, il carrello retrattile, l’elica a passo variabile, i flap elettrici con computer di controllo, trim elettrico e paracadute balistico. La strumentazione è digitale touch, l’avionica è quanto di più moderno e avanzato propone il mercato integrando anche il pilota automatico, mentre il sistema di comunicazione si avvale di componenti Bose top di gamma.

Gli interni cabina e i sedili, per assicurare il massimo comfort, sono rivestiti in pelle con tinta a scelta del cliente che ha a sua disposizione anche tre diverse soluzioni di arredo, con l’allestimento “Race” che lascia a vista le superfici di carbonio, l’allestimento “Sport” che propone le superfici a vista in color alluminio e l’allestimento “Elegance” che copre le superfici a vista con radica.
A livello costruttivo “Risen” si presenta quale biposto affiancato ad ala bassa con piani di coda a V e fusoliera monoscocca senza soluzioni di discontinuità. Realizzato totalmente in fibra di carbonio, vanta un dimensionamento strutturale basato sulla normativa Jar-Vla, quindi di livello superiore rispetto a quella relativa ai velivoli ultraleggeri, proponendosi anche con una cabina sei centimetri più larga rispetto alla cabina più larga dei velivoli oggi sul mercato, protetta da una copertura di plexi-glass ad alta resistenza realizzata in un pezzo unico che le conferisce una visibilità straordinaria. La progettazione aerodinamica si è avvalsa di strumenti solitamente utilizzati nella grande industria aeronautica per conferire al velivolo un comportamento tradizionale ed affidabile in tutte le condizioni di volo, abbinato a caratteristiche di performance superiori a qualsiasi velivolo dello stesso tipo a fronte di una velocità di stallo sotto i 55 km/h di velocità indicata grazie all’utilizzo di flap a fessura ad alta efficienza. Il velivolo decolla ed atterra inoltre in meno di 200 metri e può operare anche da piste in erba. Equipaggiato con un motore quattro tempi Rotax 912 da cento cavalli con avviamento elettrico, comunemente utilizzato nel settore e noto per la sua affidabilità, dispone di serie di due serbatoi antiscoppio, uno per semiala, che contengono un totale di 85 litri per una autonomia operativa standard di oltre mille e 500 chilometri, con riserva di mezz’ora di volo.
A Friedrichshafen tutti i dettagli tecnici e costruttivi divulgabili.

Per maggiori informazioni
Ing. Alberto Porto
alberto@sea-avio.com
+39 339 4698235
SWISS EXCELLENCE AIRPLANES (SEA) S.A.
Via G.B. Pioda 14
6901 Lugano
Switzerland
WWW.SEA-AVIO.COM